Donare il sangue

DIVENTARE DONATORI: COME FARE ?

Per diventare donatori di sangue è necessario avere un’età compresa tra 18 e 65 anni, buone condizioni di salute ed un peso non inferiore ai 50 Kg.
Gli uomini possono donare ogni tre mesi, le donne in età feconda ogni sei mesi.
A Siena i prelievi vengono effettuati dal lunedì al sabato, dalle ore 8, presso il Centro Emotrasfusionale del policlinico Le Scotte.
NVE00014IL PERCORSO DEL DONATORE

Appena arrivato al Centro Emotrasfusionale il donatore viene sottoposto ad un’attenta visita per valutare il suo stato di salute ed eventuali controindicazioni alla donazione.
Viene misurata la pressione arteriosa ed i livelli di emoglobina attraverso la digitopuntura.
Se non ci sono problemi il donatore può effettuare la donazione.

 

NON SOLO SANGUE

Ogni donatore può scegliere se donare il sangue intero oppure solo determinate componenti come il plasma e le piastrine.

 

 

braccio

 

VEDIAMO COME FUNZIONA

Donazione di sangue intero: è la donazione di routine.
Dura in media dai 5 ai 10 minuti.
Donazione di plasma e piastrine: il sangue viene prelevato da uno speciale strumento e filtrato per isolare il plasma e le piastrine.
Questa procedura dura in media 45 minuti.

 

 

 

NVE00007

 

I BUONI MOTIVI PER DONARE

Sicurezza per il donatore e per il ricevente
L’obiettivo principale della medicina trasfusionale è la sicurezza dei prodotti emoderivati, garantendo la salute del donatore e del ricevente.
Le nuove misure messe in atto, gli esami sui donatori, la periodicità della donazione e le nuove tecniche diagnostiche, hanno fortemente ridotto eventuali rischi.
Per tutelare sia il donatore che il ricevente viene effettuata un’anamnesi prossima e remota molto rigorosa, sia dal punto di vista immunologico che infettivologico.

 

 

Non possono donare sangue le persone esposte ai seguenti rischi:

  • Assunzione di droghe;
  • Trasfusioni ricevute in passato;
  • Malattie veneree;
  • Epatite o ittero;
  • Positività per il test della sifilide;
  • Positività per il test dell’epatite B;
  • Positività per il test dell’epatite C;
  • Rapporti sessuali occasionali non protetti.

 

NVE00019aCONTROLLO DELLA PROPRIA SALUTE

Un donatore periodico può costantemente tenere sotto controllo la propria salute poiché ad ogni donazione vengono effettuati gli esami di controllo sul sangue, come previsto dalla legge.

Comments are closed.