Il “Cuore” delle donne

batti-all-astaOpere all’asta per beneficenza, aiuti ai bambini dislessici.

L’Asta del “cuore” porta la firma delle Donne di Contrada. Ad essere “battuti” a Palazzo Patrizi, il
25 Febbraio 2012, saranno infatti degli oggetti speciali.

Di grande valore non solo per le mani che li hanno modellati, soprattutto perché destinati ad uno scopo benefico: aiutare i bambini con problemi di dislessia. Piccoli che incontrano difficoltà nell’apprendimento.

L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio del Comune che ha concesso gratuitamente lo spazio dove troveranno collocazione le opere messe a disposizione dalle donne di tutte e 17 le Contrade.

Le artiste “rosa” non mancano; c’è chi lo fa di professione e chi semplicemente coltiva la passione. I pezzi da battere all’ asta possono essere infatti di ogni genere, spaziando dalla pittura alla scultura, dalla fotografia ai barberi. La mattina gli oggetti potranno essere visionati, quindi via alla corsa per accaparrarsi queste opere del cuore.

Il ricavato andrà a sostenere il progetto messo in piedi dal Gruppo Donatori di Sangue
delle 17 consorelle.

Si chiama “ Uguali ma diversi “ e punta ad aiutare i bambini che incontrano difficoltà di lettura e scrittura, prevenendo eventuali conseguenze psico-patologiche. Riguarda addirittura più di
900 bambini delle classi seconda e terza elementare degli istituti senesi.

Il fiore all’occhiello sarebbe quello di creare, al termine del percorso, nel nostro Ospedale, un centro di eccellenza in grado di sostenere proprio le famiglie con figli che presentano difficoltà di apprendimento.